Il Website Model Canvas e il sito web per un libero professionista
13 ottobre 2020 | CAse History

Il Website Model Canvas e il sito web per un libero professionista

Il sito per una consulente di formazione agli esordi

Inauguriamo una serie di articoli per mostrare il Website Model Canvas all’opera con i siti di vari tipi di business, settori e problematiche. Oggi parliamo di come progettare il sito web per un libero professionista permetta di ragionare su tanti elementi della loro offerta e comunicazione che determineranno il successo della loro offerta. Buona lettura!

La situazione di partenza

Una professionista in procinto di aprire la partita IVA ci contatta per realizzare la sua comunicazione visiva da zero, che comprende lo studio dell’immagine coordinata e il sito web. Si tratta di una professione poco conosciuta, e la cliente è all’inizio della sua carriera come consulente freelance.

Le problematiche iniziali

  • La cliente si sta specializzando in una professione nuova e ancora poco conosciuta in Italia: si tratta del settore formazione legato alla risoluzione dei conflitti e facilitazione delle relazioni.
  • I servizi offerti sono intangibili, anch’essi poco conosciuti e complessi/delicati da spiegare.
  • L’avvio del sito corrisponde all’avvio dell’esperienza professionale. Durante i colloqui spesso si sovrappongono i dubbi relativi alla professione e alla presenza online.
  • Alla professionista manca un percorso di business plan e individuazione del valore offerto dei propri servizi.

Il contributo del Website Model Canvas alla progettazione del primo sito di una consulente freelance

Il workshop individuale con il Website Model Canvas ha portato a chiarire molti dubbi relativi al business e ha fatto emergere alcune decisioni necessarie per la realizzazione del sito.

01

L’analisi dei possibili destinatari ha trasformato la comunicazione della formatrice: dal desiderio di fare una comunicazione generica alla scelta di individuare 4 tipologie di utenti, con offerte dedicate.

>> casella 1 <<
A chi è utile il sito web (Clienti/utenti)

02

L’individuazione della varietà dei bisogni dei propri utenti ha portato alla decisione di creare nelle pagine statiche del sito delle sezioni introduttive sulle discipline, sui benefici attesi e sul loro campo di applicazione, con un linguaggio accessibile anche a chi si avvicina per la prima volta a queste tematiche. Per rispondere alle domande più specifiche, la professionista ha capito l’importanza di avere una sezione Blog sul sito, da dedicare agli approfondimenti, e una sezione Eventi, dove corsi, eventi pubblici e corsi di vario tipo siano facilmente visibili dalle persone interessate.

>> casella 8 <<
Cosa fa il sito web (Attività chiave)

03

L’identificazione precisa del valore offerto dalla propria professione, e di conseguenza dal sito web, ha portato a sviluppare una serie di servizi e pacchetti dedicati a profili specifici di clienti, descritti con schede prodotto dettagliate.

>> casella 2 <<
In che modo è utile il sito web (Valore Offerto)

04

L’approfondimento dei servizi offerti ha contribuito ad analizzare gli aspetti commerciali e fiscali inerenti anche il sito internet: sono stati valute le opzioni di vendita online e le conseguenze legali di questa scelta.

>> casella 6 <<
Cosa si ottiene dal sito web (Ricavi e benefici)

05

La riflessione sulla comunicazione del sito internet e sulle risorse (collaboratori, competenze, tempo, risorse economiche) necessarie per la promozione delle proprie attività ha fatto emergere la necessità di avvalersi di professionisti specifici:
– una webwriter che trasformasse i concetti astratti della disciplina in un linguaggio più concreto per un pubblico di non esperti
– una web designer in grado di interpretare anche gli aspetti visivi del sito e suggerire delle soluzioni visive adatte alla particolarità della disciplina, individuando un visual inclusivo ma originale, tramite l’uso di immagini astratte e suggestive legate ai colori dell’identità visiva.

>> casella 4 <<
Come far conoscere il sito (Canali di Comunicazione)

>> casella 9 <<
Cho aiuta per il sito (Partner chiave)

>> casella 10 <<
Come creare e mantenere il sito (Costi)

Risultati ottenuti

L’ausilio del WMC ha aiutato la cliente a chiarire gli aspetti della sua offerta di servizi e della comunicazione che all’inizio della consulenza risultavano ancora poco definiti e incisivi. Il workshop è stato decisivo per sciogliere alcuni dubbi e resistenze (una tra tutti, il prezzo da attribuire ai servizi). È una situazione che abbiamo riscontrato in altre occasioni durante le sessioni individuali per il sito web di un libero professionista.

In questo caso, la scelta di una consulenza individuale è stata risolutiva perché ha permesso alla cliente di essere affiancata da 2 professioniste con competenze complementari, per analizzare senza fretta vari aspetti della sua identità professionale e della sua comunicazione online.

Grazie alle decisioni prese durante il workshop, la fase successiva di realizzazione del sito web e dei testi ha subito una grande accelerazione.

Devi creare il tuo primo sito web o vuoi rinnovare un sito che non rappresenta più il tuo lavoro come vorresti?


Il percorso individuale con il Website Model Canvas sarà la soluzione ai tuoi dubbi.
Contattaci per informazioni.

Share on
Lo strumento per progettare il sito internet perfetto per i tuoi obiettivi

© 2020 Tutti i diritti riservati – Website Model Canvas – Email: consulenza@websitemodelcanvas.it
Erica Bortolussi, P.Iva 11150860010 – Manuela Vullo, P.Iva 10886560019
Privacy policy - Cookie policy - Credits e licenze

Start typing and press Enter to search

Shopping Cart